lunedì 4 aprile 2011

E il costante senso di inadeguatezza.

Non so se rassegnarmi a questo stato d'animo o se "parlarne con qualcuno, bravo" e cercare di venirne fuori.
Di fatto sto così, da giorni, forse mesi.
Con questa tensione addosso, che non so neanche da cosa deriva, infondo.
Dicono che ammettere e riconoscere che ci sia il "problema" sia già un passo avanti. U_U

Mi sento costantemente inadeguata alle cose che faccio. Ma pure a quelle che vorrei fare eh.
Poi ora, con questa cosa del pomeriggio ad orario "bloccato" mi sento intrappolata in qualcosa che non so se fa per me realmente.
Pare di si. Dicono di si, dicono che sono"perfetta per questo ruolo". Ah che culo.
Che poi il ruolo sia gestire una nana quattrenne per due ore, 5 giorni a settimana,sottopagata, è un altro discorso. Ma non è una lamentela eh, questo è arrivato e questo mi tengo. Arriverà altro, lo sento.
Però dico solo che, qualcosa di fondo stona, e molto probabilmente sono io.

Io che non lo so cosa voglio fare da grande.
Che cambio idea mille e duecento volte, ma che poi di fatto il campo dove vorrei stare lo so eccome.
Lo ignoro, faccio finta di niente, ma lo so.
E' che non mi ritengo all'altezza della situazione.
E mi butto su altro e quello che voglio fare, finisce a farlo -spesso e volentieri- chi non ci capisce una cippa lippa assoluta.
Ma facciamo finta di niente...e andiamo dritti, che la strada da qualche parte porterà.
Salvo strade senza uscita, ma in quel caso, si torna indietro e si cerca di capire in quale altra direzione provare.
E lasciamo correre, che non mi va di fare la superpessimista, no. Oggi no.

La buona notizia del momento è che ho ripreso a leggere.
E menomale, dopo tutti questo tempo (4 anni), mi stavo preoccupando.


Pensavo fosse una malattia.
Ma per fortuna poi mi capitano i libri giusti e i momenti giusti. E via.
"La trilogia della città di K." di Agota Kristof, l'ho divorato.
Mi è piaciuto tanto tantissimo.
Crudo, veloce, scritto davvero benissimo.
Anche se il finale mi ha lasciata un po' "così". Ho avuto la stessa reazione di "Lost" ecco.
Però tutto insieme, si, bel libro veramente.
Sono tentata di prendere altri libri suoi, ma devo togliermi questa mania del seguire gli autori, che in genere le opere a seguire mi deludono sempre, perché mi aspetto comunque storie con lo stesso livello, invece magari sono diverse (questo non succede solo con Neil Gaiman.) e ci resto male.
Mi ha stancato pure J.Coe, e ho detto tutto.

Comunque,tutta questa pappardella era per dire che, se non lo avete mai letto, e state cercando un libro, questo fa al caso vostro.
( Il primo capitolo è tostino però. Tutti avvisati.)

6 commenti:

  1. bentornata sui libri..mi ero stufata di regalartene.. non lo faccio più, promesso!
    mi dispiace che questo tuo stato d'animo ti blocchi, magari se me ne parli di cosa davvero vorresti fare.. chenesò potremmo inventare qualcosa, dato che neppure io so che voglio fare da grande..

    ...senti ma chi non ci capisce una cippa lippa, sarei io forse..?? U_U
    no perché se così fosse, potresti anche dirmelo..eh..
    e.
    coda di paglia..

    RispondiElimina
  2. Eh, ne ho pure comprati un sacco, e lasciati lì. Che vuoi farci, è stata una fase. Brutta, ma una fase.

    Per il blocco che devo dirti, è un casino. Me ne rendo conto.
    Ne parlo poco, perché nella mia testa è anche peggio di così.

    E non avere la coda di paglia. Non parlavo di te.
    A meno che tu sia diventata scrittrice o che tu sia finita a lavorare in una redazione qualsiasi e io non me ne sia accorta. :PP

    RispondiElimina
  3. ahahaha.. io ci ho provato.. ma niente..
    la domanda per QUEL corso, poteva essere utile allora, no??

    RispondiElimina
  4. bellissimo quel libro!! anch'io sul finale sono rimasta così *__*

    ps - per il cosa da fare "da grande"... è un problema comune mi sa ;) io per ora mi sono buttata su uno stage in casa editrice e mi piace, speriamo diventi qualcosa di più di uno stage! bacini :*

    RispondiElimina
  5. @emanuelas si, il corso poteva essere interessante, ma non potevo gestire le due cose assieme. Con sto culo poi, figurati se mi prendevano. @bebe :)Buh...il cosa fare da grandi, da parecchie rogne...vedo. Il tuo corso/stage sembrava interessantoso infatti, qui non c'è niente di simile, o se c'è vogliono un organo vitale a scelta per pagamento.

    RispondiElimina
  6. anche il corso che ho fatto io costicchiava... per fortuna ho avuto il 50% finanziato dalla provincia.. da te non c'è un qualcosa del genere? sennò vieni a farlo a Fi ;)

    RispondiElimina