giovedì 24 marzo 2011

Malori e Visioni.

No, non ho le allucinazioni. Non ancora.
Nonostante la febbre -che oggi sembra non esserci- in compenso c'è altro.
Ma lasciamo stare questa terribile infulenza, perché fa veramente veramente schifo.
E non aggiungo altro..in compenso perdo peso manco stessi a dieta.

Volevo parlare di 2 film che ho avuto modo di vedere in questi giorni:

"Che fine hanno fatto i Morgan?" ( che il titolo vero poi ha un senso totalmente diverso..ma ve lo dico dopo) e "Control - La vita di Ian Curtis" di Corbijn. (che in italia, ovviamente, non è arrivato MAI.)

Ma andiamo con ordine:

"Che fine Hanno Fatto i Morgan?" che in verità era "Did you hear about the Morgans?" ERA. Forse suonava peggio in italiano (tipo..avete sentito a proposito dei Morgan?) chi lo sà. Comunque tralasciando questa cosa del titolo, devo dire che è stato un film divertente. In alcuni punti ho riso tantissimo.
Lo ritengo comunque un film da vedere con aspettative bassissime.
Sono stata un po' impressionata da come hanno calcato la mano su Sara Jessica Parker che guarda caso -nel film- è una famosa venditrice di case, di New York e non vuole lasciare la città per nessun motivo al mondo. Io capisco l'attaccamento al ruolo...comunque per non far pensare troppo a Carrie di Sex and The City, le hanno fatto qualcosa di terribile ai capelli. Sembra una parrucca, e non sto scherzando.
Vabeh, quell'altro è sempre il solito. Ruolo solito. Insomma...su, classica commedia con Hugh Grant. Se le digerite poco, non guardatelo. Se vi piace, guardatelo di corsa. Io personalmente sono rimasta divertita (ma ho adorato Love Actually e visto mille volte Notting Hill.) Divertente si, per passare qualche ora spensierata.

Invece Control di spensierato non ha proprio niente.
Ed è  bello bellissimo, per carità. Però pesante pensare che Ian Curtis abbia vissuto così. Che abbia fatto le sue scelte così lucidamente..fino all'ultima...e se vi piacciono i Joy Division, sapete come è andata.
Trovo molto stupido il fatto che in italia non sia uscito per niente (tra l'altro non faranno uscire nemmeno Tokio Blues Norwegian Wood, maledetti) è facile capire perché...però vi assicuro che non si vede niente di squallido o scandaloso,anzi, ha usato un tatto assurdo nel raccontare.
E poi...è tutto girato in Bianco e Nero. Meraviglioso.
Se non odiate i film in lingua - o sottotitolati- e amate la buona musica:vedetelo,ne vale la pena. Veramente.


E ieri se n'è andata pure Liz Taylor...
Non è la mia attrice preferita, però era davvero incantevole

(e io sta cosa degli occhi viola non la dico, che ne hanno abusato tutti, ecco.) beh....Adieu. :(

Nessun commento:

Posta un commento