mercoledì 20 ottobre 2010

Oh Guarda! Un Quiz!

Da Mia Sorella ho ricevuto il compito di fare questo:

IL QUIZZONE DI FORD

 1) Quando le maestre, le prof e i parenti domandavano "E tu, cosa vorresti fare da grande?" cosa rispondevate? Cosa avete sognato più e più volte di fare? Quanti mestieri? Quanti sogni?


Da grande volevo fare -oltre alle solite cose "maestra" "Avvocato" etc etc..- :
La Fotografa,
L'illustratrice,
La giornalista, e non una giornalista qualsiasi, ma: critico musicale.


E credo che ridimensionando un po' la cosa, questo valga tutt'ora.
Anche se poi:
Non ho fatto il liceo artistico (ma grafica pubblicitaria, che: "mia figlia a scuola così lontano non ci và! E poi si fanno le canne!!!"..come se lì a scuola dove andavo non ci fosse la stessa gente...ah ah ah.) e neppure l'accademia di belle arti, come avrei voluto.


Per la fotografia andiamo decisamente meglio,o così pare. 
Ma è una strada luuuunga e costosa da fare. E per ora devo accontentarmi anche di mezzi di fortuna. 
Certo..i risultati sono fantastici cmq. Non potrei vivere senza la mia "nikka". :)
 (basta che divento smielata!!!)

Il giornalismo di qualsiasi genere -di questi tempi soprattutto-  è meglio lasciarlo stare, ma non mi va di dedicarmi all'argomento, non ora almeno. Per quello musicale è pure peggio. ;_; che depressione! 


2) Quali erano i vostri cartoni animati preferiti da piccoli? Con quali giochi vi divertivate? 

Di cartoni animati, ne sono ancora appassionata.
Quelli a cui sono sentimentalmente legata, oltre ai soliti "mila e shiro" "hello spank" e compagnia bella, sono quelli Disney.
Quasi Tutti,Il mio preferito non c'è...Non sono così categorica.
Ma posso dire che di quelli "commerciali" adoravo il "mago pancione"...che quando mi capita la sigla ancora saltello. Giuro. ^^"

3) Indicate il vostro compleanno più bello e perchè.
Allora:
Fino ai 15 anni credo, (no forse qualcosa meno..) credo di aver festeggiato sempre il mio compleanno.
Si faceva sempre festa grande, sempre con i compagni di classe, sempre con giochi e premi in omaggio.
Ho dei bellissimi ricordi, e so per certo che anche loro li hanno. :)

Col passare degli anni le feste -e gli amici soprattutto- si sono sempre ridotte.
E, alla fine, ho sempre festeggiato solo con chi volevo festeggiare al momento.
Le amiche del cuore. La famiglia. L'ammore. :)
E la trovo una cosa giusta, no?Del resto, voglio dire...è pur sempre il mio compleanno. ^^"
Va beh, senza grandi giri di parole: Non ho una festa in particolare preferita.
Ma so che quella per i 30 sarà memorabile. C'è ancora tempo! XD

4) Quali sono le cose che volevate fare e non avete ancora fatto.

E qui ci stiamo 45 minuti.
Volevo:
- Andare all'università.
- Diventare Famosa.
- Avere un negozio.
- Vendere dischi.
- Vivere lontano da qui, possibilmente in inghilterra.
- Andare a Parigi.
- Oh, basta che mi prende a male...e viene una lista chilometrica, soprattutto.

5) Ai tempi quale fu la vostra prima passione sportiva e non?

Sportiva: Nuoto. 

L'ho fatto per un sacco di tempo, sette/otto anni di seguito, circa..in tenera età.
Ho smesso quando si  cominciava a parlare di gare da fare.
E sinceramente, non essendo dotata nè di tutto quel fiato, nè dello spirito del gareggiare, ho smesso.
Peccato eh.
Ma pazienza, si vive uguale.
Ho provato a frequentare comunque la piscina, facendo altre discipline...ma ad un certo punto mi sono arresa.
E non ho fatto più sport.
Ecco perché ora sono un budino molliccio. ^^" 

Non sportiva: Teatro.

Tra recite scolastiche e non mi sono sempre trovata in mezzo a prove, e a scenari da allestire.
A differenza di qualcun'altro che l'ha saltate tutte (mia sorella :P), io ho fatto un sacco di roba.
Ma proprio tanta, ovviamente, tutta roba soft eh!
Dalla recita di fine anno, con i balletti stupidi al favoloso presepe della terza media...che ha fatto storia eh.
Era spettacoloso. Non si parlava ed era molto scenografico, gli allestimenti erano da urlo.
Ricordo ore spese per fare i mattoni delle case col polistirolo, avendo davanti una foto di una parete vera, per rifarli più uguali possibili. Ho un bellissimo ricordo. Vabeh. Tempi andati.
Peccato che alle superiori poi non c'era teatro come attività.
E non vale che mi metto a farlo ora eh.
C'ho provato.  Mi hanno detto anche che non me la cavo male.
Ma c'erano altri intoppi sotto, e preferisco stare dietro a smanettare che sul palco a recitare. Si si si.

6) La cosa più bella chiesta da piccini a Babbo Natale.

A differenza di mia sorella, che la casa di Barbie non l'ha mai avuta (????!!! *_* ): Io ne avevo 2.
Certo, niente di che, erano di quelle con l'ascensore fuxia cordicellato, su quattro piani.
Con foto di stanze atipiche, dietro.
Ci voleva la villa ma, la mia barbie  (con marito e figli), stava bene anche in un appartamento del genere.
E poi, quando avevano voglia di trasgredire -come per tutti i giochi fichi- andavano a sfruttare la casa della vicina.
In tutti i sensi eh, che lei si che aveva il Villone VERO bianco e rosa col giardino esterno, le porte scorrevoli e la cucina super accessoriata.
Le fortune tutte lei!
(sta cosa tra l'altro mi fa pensare...che lei ora s'è presa una supervilla...quindi io vivrò in una casa col l'ascensore cordicellato...se tanto mi da' tanto....mmm.)

Io ho sempre voluto il Dolce Forno e il Pisolone (che era un sacco a pelo a forma di animale, coniglio, se no ricordo male)  ma non sono arrivati mai. Non so perchè. 
Forse costava troppo,forse non si trovava, boh!

I regali di natale ricevuti, sono stati sempre belli.
Tranne un paio di ciabatte a forma di papero oscene che, pure se ero piccola, ancora ricordo con orrore. XDD
Ma son cose che capitano un po' a tutti.

7) Il vostro primo idolo musicale.

Ecco. Qui altri 45 minuti.

Io, sono nata negli anni 80.
I miei, sono rimasti sotto agli anni 60.
Non che sia necessariamente un male.
Ma nemmeno un bene..e non parlo dei Beatles - quelli non smetterò mai di ascoltarli, fanno parte della mia vita ormai- ma tenete presente che mia madre è fissata con Gianni Morandi e Battisti e ho detto tutto.
Ma io ero assolutamente selettiva e,nonostante ciò:
Il mio primo idolo musicale è stato Adriano Celentano.
E non ridete! Sono seria.
Ancora oggi, quelle poche volte che mi capita di vederlo in Tv, mi fa una tenerezza.
Mica per qualcosa, a volte mi fa anche incazzare, però boh...sarà un miscuglio di ricordi.
Sarà che per un sacco di tempo non mangiavo se mia mamma non metteva su un disco suo (vinili! mica il cd!).
E poi, quando non erano i dischi erano i film.
E questa cosa è andata avanti per un sacco eh.
Fino a che, intorno ai 10 anni, il suo posto  è stato preso dal mio "grande amore" di sempre: Jim Morrison.
E non essendo cresciuta granché è rimasta invariata la cosa.
E allora vanno considerati pari merito. 

Certe cose ti segnano. :)

Ok! Finito! 
Adesso posso andare a rileggere e a deprimermi.
Io non ho nessuno a cui passarlo però. 
Quindi? Interrompo il flusso di quiz? 
mmmm.
Va beh.
Pace.

2 commenti:

  1. diciamolo pure che celentano fino agli anni 90 è stato anche tuo padre.. diciamolo pure...
    e claudia mori tua madre e rosita e rosalinda le sorelle.. diciamolo.. che non sei normale!!! :-)

    e.

    RispondiElimina
  2. E allora ora vengo a sputtanarti sul tuo blog...
    Guarda che sei stronzua eh!
    >__<

    RispondiElimina